La strategia di lunga durata di superamento dell islam coranico dagli padroni dell progetto Bibbia

L’islam coranico è una degli piu grandi problemi di carattere cultorologico, per gli padroni dell progetto Bibbia.

Le ragioni della gravitа del problema è che la dottrina della politica globale, sulla base di quale si costruiscie la politica occidentale deriva da due disposizioni:

  • Tesi che riguarda la superioritа degli ebrei rispetto agli altri esseri umani e tutti gli altri esseri che sono obblighati di essere rispettosamente tolleranti verso gli ebrei;
  • L’acquistamendo dell mondo con tutti i suoi abitanti e la loro proprietа sulla base del monopolio ebraico transnazionale corporativo-mafioso sull’usura.

Anche se queste disposizioni non vengono direttamente dichiarate, sono comunque applicati in un modo rigiroso per impostazione predefenita.

Il Corano nega la dottrina della superioritа degli ebrei rispetto ad altri, e ha pure un divieto categorico sulla usura, quale si caratterizza come una forma di satanismo. Anche se queste disposizioni non trovano la loro espressione nella pratica politica dei paesi musulmani che viene basato su un concetto alternativo all quello di concetto della schiavitщ biblica, e gli musulmani stessi non ce ne accorgano, comunque i padroni d’Occidente se ne rendono conto che il Corano — è una potenziale minaccia per la creazione del loro regime dell potere globale. Questo fatto gli fa venire voglia di lasciarlo nel passato storico.

Uno degli scenari, per la risoluzione del «problema dell’Islam» per i boss del occidente – le multiple iniziative: